Vikane@ o fluoruro di solforile è un gas fumigante usato per il controllo dei principali insetti xilofagi. Le termiti del legno secco e altri insetti che distruggono il legno possono causare danni significativi poiché si nutrono di materiali contenenti cellulosa trovato in strutture, come legno, carta, tessuti, arredi e opere d’arte. Visto che questi insetti vivono la maggior parte del loro ciclo di vita all’interno della loro fonte di cibo, l’esatta distribuzione ed estensione dell’infestazione è spesso difficile da determinare. Pertanto, trattamenti localizzati, l’uso di metodi fisici o insetticidi convenzionali potrebbe non sradicare tutti gli insetti che distruggono il legno che infestano una struttura. Vikane@ è stato sviluppato per essere utilizzato esclusivamente da fumigatori professionisti per fumigazioni strutturali. Inoltre, Vikane@ è anche adoperato per controllare cimici, scarafaggi, tarme, roditori, ragni, coleotteri dei tappeti e altri parassiti che infestano la struttura.

Il gas di fluoruro di solforile, SO2F2, non è infiammabile, né corrosivo e non provoca odori indesiderati. Penetra rapidamente nelle strutture e materiali, è efficace contro una varietà di parassiti che infestano la struttura e si dissipa rapidamente durante l’aerazione. Tale fumigante può essere utilizzato in diversi tipi di edifici, tra cui abitazioni, hotel, chiese, musei, monumenti storici, biblioteche di libri rari, archivi governativi, scientifici e medici, laboratori di ricerca, navi, veicoli di trasporto e strutture per la manipolazione degli alimenti.

Vikane non reagisce con l’arredamento o il contenuto dell’edificio, inclusi computer, elettronica e apparecchiature di produzione. Ecco perché la fumigazione con Vikane è un metodo consolidato utilizzato per debellare i parassiti che infestano le conserve delicate e rare, reperti museali biologici e storici. Vikane non forma residui superficiali tossici, quindi piatti, vestiti, cucina, utensili, attrezzature e altri oggetti non devono essere lavati dopo la fumigazione con Vikane.

Valutata la struttura e il grado di infestazione, vengono sigillate tutte le aperture con l’esterno (porte, finestre, camini) in modo di contenere la concentrazione di gas all’interno dei locali. Il dosaggio e il periodo di esposizione del fumigante saranno calcolati da apparecchi specifici. Il tempo d’esposizione può variare da 2 a 72 ore. Quando il periodo di esposizione sarà completato il tecnico tornerà alla struttura per condurre la procedura di bonifica.

Curiosità

VIKANE E L’AMBIENTE

Quando il fumigante Vikane viene aerato da una struttura, si dissipa rapidamente nell’atmosfera a causa della sua elevata pressione di vapore. La relativa piccola quantità di Vikane rilasciata e calcolata, non ha praticamente alcun impatto sull’atmosfera e sull’ambiente globale. Fluoruro di solforile è completamente ossidato e quindi non si prevede che interagisca o contribuisca alla formazione locale di ozono, come lo smog, a causa della sua bassa reattività nell’atmosfera. Il contributo relativo del fluoruro di solforile alle piogge acide è infinitamente piccolo rispetto al massiccio quantità di solforile rilasciata nell’atmosfera dall’industria. Il fluoruro di solforile non contiene cloro o bromuro e quindi non può reagire per impoverire l’ozono stratosferico mediante i meccanismi noti (Bailey 1992). Il fluoruro di solforile non è elencato come gas serra sotto il Protocollo di Kyoto, trattato internazionale che regola i gas serra. Le informazioni pubblicate di recente suggeriscono che rispetto ad altre fonti di gas serra, il contributo potenziale del fluoruro di solforile è di circa un centesimo di 1% (0,01%) dei contributi totali al riscaldamento globale (Papadimitriou et al. 2008).

Fumigazioni con Vikane

it_ITIT